AGGHIACCIANTE PERFEZIONE

agghiacciante perfezione  

AGGHIACCIANTE PERFEZIONE

Adattamento di “Un gioco da bambini” di J.G. Ballard a cura di Federica Carteri.

Lettura teatrale diretta e interpretata da Roberta Zonellini e Federica Carteri.

Debutto:

30 marzo 2014 – Spazio SCArt – Peschiera del Garda – Verona (rassegna “Teatro Narrato – I Edizione”)  

Sinossi

La vicenda ruota intorno al centro residenziale Pangbourne Village, una sorta di isola felice in cui le privilegiate famiglie vivono una vita paradisiaca grazie al benessere economico e ai rapporti esemplari e democratici tra genitori e figli e i membri stessi della comunità. Nonostante ciò un giorno, all’improvviso, i 32 adulti del Pangbourne Village vengono massacrati e dei loro 13 figli non rimane nessuna traccia. Le autorità brancolano nel buio e il Ministro degli Interni incarica lo psichiatra Richard Greville, già risolutore di un caso simile, di affiancare il sergente Payne nelle indagini.  

Note di regia

In questa favola nera di agghiacciante perfezione, Ballard capovolge il classico schema della narrativa gialla (non importa chi è stato, dato che s’intuisce fin da principio), pur mantenendone la struttura, imprime la storia nel lettore, come se stesse assistendo a un film, come se partecipasse direttamente alle indagini di un omicidio-massacro avvenuto nella realtà. Al contempo l’autore si spinge in una denuncia quanto mai attuale, quella a un mondo conformista benpensante e falsamente democratico (troppo simile a quello che oggi imperversa nella nostra realtà, nella politica e nei mass media) che preferisce credere a stravaganti e immaginarie teorie che guardare in faccia se stesso e l’assenza di valori nel quale è sprofondato.